InRete.com
07/12/2018 - Testo in aggiornamento.

Per qualsiasi perplessità riguardante la fatturazione elettronica si consiglia di avvalersi della consulenza di un commercialista.
Da parte nostra vi diamo alcuni suggerimenti per adempiere ai nuovi obblighi che decorreranno dal primo gennaio 2019 ed le indicazioni per operare con SmackFe.
In costante aggiornamento si trovano i comunicati dell’agenzia delle entrate, che non accennano ad un rinvio ma solo ad una periodo di “collaudo” di 9 mesi nei quali non saranno previste sanzioni, ad eccezione di quelle inerenti le dichiarazioni Iva relative al fatturato di tale periodo.

Prima di procedere
  • Aggiornare la propria anagrafica clienti tenendo conto dei “campi” obbligatori previsti nel file xml (fattura elettronica).

I campi che generano errori di scarto sono:
Denominazione (o nome e cognome ove previsto)
Partita Iva ( o codice fiscale)
Indirizzo e civico
Comune (n.b. non inserire la località in questo campo)
Nazione

n.b. in alcune versioni di smack il Comune corrisponde a Città

  • Inserire in anagrafica cliente l’indirizzo telematico per la destinazione della fattura elettronica
L’indirizzo telematico è il codice destinatario di 7 caratteri o email Pec definito quale metodo di ricezione nel SDI (Sistema di Interscambio dell’agenzia delle Entrate).
La fattura dovrà essere SEMPRE inviata al SDI (anche mediante intermediari) che provvederà a recapitarla al destinatario nella modalità indicata dal cliente.

Il codice destinatario 0000000 (sette 0) deve essere indicato in caso di:
  • privati / consumatore finale (nota1)
  • nel caso il cliente non abbia fornito alcun indirizzo telematico (nota1)
  • operatore in regime di vantaggio o forfettario ovvero un piccolo agricoltore (nota1)
  • nel caso in cui il cliente abbia indicato la Pec come indirizzo telematico.
Il codice destinatario XXXXXXX (sette X) deve essere indicato per le fatture emesse nei confronti di soggetti non residenti, non stabiliti, non identificati in Italia. SmackFe al momento dell’emissione della fattura elettronica, in mancanza di indirizzo telematico, inserirà automaticamente il codice 0000000 oppure XXXXXXX ove la Partita Iva del cliente non risulti Italiana.


(nota1) Il fornitore dovrà rilasciare al suo cliente una copia su carta (o inviarla per email) della fattura inviata al SdI comunicandogli anche che potrà consultare e scaricare l’originale della fattura elettronica nella sua area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate (per gli operatori Iva tale area è quella denominata “Consultazione > Dati rilevanti ai fini IVA” del portale “Fatture e Corrispettivi”).


Inserire in Anagrafica Cliente il Codice Destinatario o Email Pec corrispondente all'Indirizzo telematico del cliente





FATTURAZIONE ELETTRONICA

FASE 1 - Effettuare la fattura elettronica
La procedura prevista da SmackFe è rimasta pressoché invariata, la fattura viene generata come avete sempre fatto, cambia solo il sistema di salvataggio.

Dal menu stampa cliccare sul tasto Fattura ELETTRONICA.



SmackFe genera automaticamente un archivio dei file xml e dei rispettivi pdf.
Questo archivio può essere copiato per avere un Back Up delle fatture generate.

A questo punto le fatture elettroniche sono state salvate, potete procedere con la fase successiva.

FASE 2 - Preparazione all'invio delle fatture elettroniche
Selezionare dal menù vendite "genera XML F.E."



SmackFe vi propone l'elenco delle vostre fatture emesse, dovrete selezionare le fatture generate in modalità elettronica
(compariranno con lo sfondo bianco) e salvarle in una cartella a vostra scelta.

Con questa operazione le fatture precedentemente create verranno rinominate con il nome
del file coerente con le specifiche tecniche dell'agenzia dell'entrate, ecco un esempio:
IT01404430470_00571.xml
ovvero partita Iva soggetto emittente e progressivo di 5 caratteri.

In basso a destra potrete indicare anche il numero progressivo invio da generare.



Nella cartelle di destinazione indicata da voi ( e prescedentemente creata) trovere le fatture pronte per l'invio.
I file dovranno essere inviati al SDI secondo la modalità che avete scelto:
  • direttamente da Fatture e Corrispettivi (SDI)
  • tramite sistema del vostro commercialista WEB Service
  • altri sistemi Accreditati



Attenzione: nel caso in cui una fattura venga scartata dal SDI, la fattura andrà corretta e salvata nuovamente con la stessa procedura.
Il nome del file di invio NON potrà essere lo stesso.

Esterometro
(Selezionare dal menù vendite >> esterometro)
SmackFe genera anche il file contenente le fatture verso l'estero. Il file deve essere inviato (salvo nuove indicazioni) entro il 16 del mese successivo rispetto alla data di emissione delle fatture.
Potete comunque scegliere di inviare le fatture elettroniche verso l'estero con la stessa procedura delle altre, in questo caso non sarete obbligati ad inviare l'Esterometro per le fatture di vendita.

La fattura elettronica verso l'estero non viene MAI recapitata al cliente ma deve essere consegnata in versione cartacea o PDF.
La fattura elettronica non ha validità all'estero.

LA FATTURA ELETTRONICA SCARTATA DAL SDI SI CONSIDERA "NON EMESSA"

IL SDI SCARTA LA FE:
- nel caso in cui non siano compilati tutti i campi relativi ai dati obbligatori ex art. 21 e 21bis del d.P.R. n. 633/72
- nel caso in cui non sia compilato il campo "Codice Destinatario" ovvero il campo sia compilato con un codice inesistente
- nel caso in cui i valori della PIVA del cedente/prestatore e della PIVA o del CF del cessionario/committente siano inesistenti
- nel caso in cui ci sia incoerenza tra i valori dell'imponibile, dell'aliquota e dell'IVA
- nel caso in cui la FE sia firmata digitalmente e il certificato di firma non è valido

A questo proposito si consiglia di controllare l'anagrafica clienti tramite quegli strumenti online:

Registrar accreditato del Registro .it
InRete.com e' un marchio C&G Servizi Web s.r.l.
C&G Servizi Web s.r.l. - Sede legale Via della Repubblica, 23 Casalguidi Serravalle P.se 51034 Pistoia
Sede operativa Via N. Rodolico, 90 S. Agostino 51100 Pistoia - Partita Iva 01404430470 Codice Fiscale 01404430470
Registro Imprese Pistoia 01404430470 - R.E.A. Pistoia n. 146829 - Capitale sociale: € 10.400,00 i.v.